Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

Covid-19, sindaco Bacchetta: ieri 5 nuovi positivi, siamo a quota 56, ma non ci sono ricoveri in ospedale. Importante adottare comportamenti a tutela di tutti: rispettare le prescrizioni e vaccinarsi.
Bacchetta 78
24.07.2021 -

___________________________________

 

Covid-19, sindaco Bacchetta: ieri 5 nuovi positivi, siamo a quota 56, ma non ci sono ricoveri in ospedale. Importante adottare comportamenti a tutela di tutti: rispettare le prescrizioni e vaccinarsi.

Sabato 24 luglio 2021 - “Sale ancora, ma meno degli ultimi due giorni il numero dei contagiati a Città di Castello: ieri abbiamo avuto cinque nuovi positivi, per cui il totale è di 56 casi”. E’ l’aggiornamento che comunica il sindaco Luciano Bacchetta, aggiungendo che “non ci sono ricoveri in ospedale, per cui tutti i positivi si trovano in isolamento contumaciale presso i rispettivi luoghi di residenza o soggiorno”. “I dati dell’ultima settimana ci segnalano una improvvisa impennata della circolazione del virus, dovuta alla propagazione della variante Delta, ma dobbiamo essere estremamente cauti nella valutazioni”, osserva il primo cittadino, che invita a “adottare comportamenti responsabili, rispettare distanze interpersonali e utilizzo della mascherina, evitare il più possibile gli assembramenti”. “I giovani sono i più colpiti in questo momento per cui è necessario chiedere loro prudenza e attenzione nei comportamenti”, sottolinea Bacchetta, che continua: “le informazioni di cui disponiamo ci dicono che la vaccinazione è l’unica soluzione efficace per contrastare la circolazione del Coronavirus e delle sue varianti, dobbiamo avere la consapevolezza che è questa la scelta che tutela noi stessi, i nostri cari e la collettività”.

__________________________________________________________________________________

Covid-19, sindaco Bacchetta: ieri 19 positivi in più, passiamo in pochi giorni da 3 a 51 contagiati. Mi appello ai giovani, che sono i più colpiti dalla variante Delta: è necessario stare molto attenti.

 

Venerdì 23 luglio 2021 - “Nella giornata di ieri l’aumento dei casi di Covid-19 nella nostra città è stato davvero importante e significativo, perché abbiamo ben 19 nuovi positivi, che fanno salire il totale di persone contagiate a 51”. Lo dichiara il sindaco Luciano Bacchetta, segnalando che “si tratta ancora di concittadini giovani e giovanissimi, ma anche di qualche familiare, a conferma della facilità di circolazione del virus tra congiunti che poi determina improvvise impennate”.  “Abbiamo di fronte a noi il dato incontrovertibile di essere passati nel giro di pochi giorni da 3 a 51 contagiati, con una crescita significativa nelle ultime 48 ore, nelle quali abbiamo registrato prima otto e poi 19 casi”, rileva il primo cittadino, evidenziando come “la celeberrima variante Delta stia dimostrando di essere molto contagiosa e di colpire soprattutto giovani e giovanissimi”. Bacchetta rivolge pertanto due appelli. “Ai ragazzi – sottolinea Bacchetta - dico di nuovo di stare molto attenti, anche se so bene quanto abbiamo sofferto nell’ultimo anno e mezzo e quanto sia dura rinunciare alla libertà, alle amicizie, ai rapporti con i propri coetanei: queste esigenze, però, vanno gestite in modo prudente, serve la massima accortezza, perché la variante Delta colpisce con grande intensità nella fascia d’età dei giovani e può avere ripercussioni all’interno delle famiglie”. “A tutti i concittadini – prosegue il sindaco – rinnovo l’invito a vaccinarsi, perché è chiaro che è l’unico modo di fare prevenzione e scongiurare i gravi effetti dell’eventuale contagio da Covid-19”. “Vivremo un’estate più complessa di quella dell’anno scorso, perché i casi di contagio sono molto più numerosi nonostante la vaccinazione stia esercitando un grande ruolo di prevenzione, per cui dovremo stare molto attenti, con la consapevolezza e la convinzione che alcune prescrizioni per contenere il virus andranno sempre e comunque rispettate”, conclude Bacchetta.

______________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

 

Covid-19, sindaco Bacchetta: ieri 8 nuovi positivi, tutti nati dopo il 2000: è necessario che i giovani abbiano buonsenso e autocontrollo. “Occorre una rinnovata prudenza per evitare di tornare a una vita fatta di chiusure e di limitazioni.

Giovedì 22 luglio 2021 - “Ieri abbiamo avuto otto nuovi positivi al Covid-19, quindi c’è la conferma di una brusca impennata dei casi nell’ultima settimana, che sembra consolidarsi ed ampliarsi, visto che abbiamo comunicazione, per il momento parziale, di una ulteriore decina di persone risultate contagiate nella giornata odierna”. E’ quanto dichiara il sindaco Luciano Bacchetta, che ammonisce: “il dato di ieri è emblematico, perché gli otto nuovi positivi sono tutti giovanissimi, basti pensare che il più anziano è un classe 2000 e che gli altri sono nati successivamente”. “E’ evidente che in questa fase il Covid-19 colpisce i ragazzi, probabilmente anche per la vivacità dei rapporti interpersonali propria dell’età, ma di fronte alla elevata contagiosità che sta dimostrando la variante Delta nel nostro territorio, come in tutta Italia, è necessario fare un appello ai giovani a usare buonsenso e autocontrollo”. “Bisogna evitare quanto più possibile di partecipare a iniziative e momenti ludici che sono molto attrattivi per i giovani”, afferma Bacchetta, che spiega: “comprendiamo le difficoltà dei ragazzi a rinunciare a certe opportunità, venendo da un anno e mezzo di isolamento, di chiusure e di privazione dei rapporti interpersonali, ma, senza allarmismi, dobbiamo fare i conti con questa nuova realtà, nella quale siamo alle prese con una variante Delta molto contagiosa, che circola intensamente”. “Oggi che siamo liberi, grazie anche al numero sempre più alto di vaccini, occorre una rinnovata prudenza per evitare di tornare alle chiusure, alle limitazioni e a quel tipo di vita che abbiamo dovuto affrontare tutti per oltre un anno”, conclude il sindaco.

________________________________________________________________________________

 

 

 

Covid-19, sindaco Bacchetta: ieri 3 nuovi positivi e un guarito, siamo a 22 persone contagiate. Ripresa della circolazione del virus contenuta, ma non possiamo abbassare la guardia: fondamentale rispettare tutte le precauzioni e vaccinarsi.

 

 

Mercoledì 21 Luglio 2021 - “I nuovi casi di positività al Covid-19 ieri sono stati tre, a fronte di un guarito, per cui il totale dei contagiati a Città di Castello è attualmente di 22 persone”. E’ l’aggiornamento della situazione che comunica il sindaco Luciano Bacchetta, sottolineando come “la ripresa dei contagi, dopo il quasi totale azzeramento dei casi cui eravamo arrivati la scorsa settimana, sia comunque al momento contenuta”. “Certo è che in pochi giorni abbiamo superato quota 20 e questo ci deve convincere a non abbassare la guardia e a non perdere di vista il necessario rispetto delle distanze e degli obblighi ancora permanenti di indossare le mascherine”, puntualizza il primo cittadino, che ribadisce l’invito ai tifernati a vaccinarsi. “La vaccinazione è una scelta di responsabilità che riteniamo indispensabile per tutelare la collettività e combattere efficacemente la circolazione del Coronavirus e delle sue varianti”, afferma Bacchetta.

 

 

________________________________________________________________________________

Covid-19, sindaco Bacchetta: ieri 5 nuovi positivi, tutti tifernati: sono 14 in 48 ore, che ci portano in tutto a 20 casi, senza alcun ricovero in ospedale. Facciamo un appello a vaccinarsi, per mettere in sicurezza se stessi, i propri cari e l’intera collettività.

 

Lunedì 19 luglio. “Ieri a Città di Castello abbiamo avuto cinque nuovi casi di positività al Covid-19 e nessun guarito”. Lo rende noto il sindaco Luciano Bacchetta, evidenziando che “dopo alcune settimane in cui il numero di persone contagiate era andato diminuendo in maniera molto forte, fino ad arrivare a tre tifernati in tutto, negli ultimi giorni abbiamo registrato una recrudescenza abbastanza significativa, visto che nell’arco di 48 ore sono risultate positivi prima nove e poi cinque persone, 14 casi in tutto, per cui siamo tornati a 20 casi di Covid-19 nella nostra città, senza comunque alcun ricovero in ospedale”. “Se in prima battuta i nuovi casi hanno riguardato in gran parte turisti, tra cui una famiglia che alloggia in un agriturismo, i cinque positivi registrati ieri sono tutti tifernati, a testimoniare che la famigerata variante Delta sta cominciando a espandersi e colpire anche nel nostro territorio, dove è evidentemente ripartita la circolazione del virus”, chiarisce il primo cittadino, invitando alla “necessaria attenzione alle precauzioni, senza drammatizzare, né enfatizzare”. “Pur nel rispetto delle opinioni di tutti facciamo un grande appello a vaccinarsi, perché la somministrazione del siero anti-Covid sta procedendo spedita ma deve coinvolgere sicuramente sempre più persone”, afferma Bacchetta. “Anche se non esclude il contagio rende molto più lievi le conseguenze del Covid – rimarca il sindaco - per cui vaccinarsi significa mettere in sicurezza se stessi, i propri cari e l’intera collettività, contribuendo a combattere validamente la nuova variante Delta e le altre possibili mutazioni del virus”.

________________________________________________________________________________________

Covid-19, sindaco Bacchetta: “ieri nessun nuovo caso, ma ben quattro guariti: Città di Castello praticamente Covid-free, sono rimasti tre i positivi, senza alcun ricoverato in ospedale, un dato incredibile se rapportato ai mesi scorsi”.

Lunedi' 12 luglio 2021 - “I dati di ieri sono molto favorevoli, perché non ci sono stati nuovi casi da segnalare, mentre le guarigioni sono state quattro, per cui a Città di Castello le persone positive al Covid-19 sono attualmente tre, un numero incredibile se paragonato alle statistiche di qualche mese fa”. Lo dichiara il sindaco Luciano Bacchetta, che osserva: “oggi Città di Castello se non è Covid-free poco ci manca, visto il dato dei positivi molto basso finalmente raggiunto dopo essere arrivati a numeri molto impegnativi e preoccupanti, come il resto dell’Umbria”. “Al netto delle ipotetiche varianti che potranno arrivare come è possibile anche da noi, a cominciare dalla famigerata Delta – rileva Bacchetta - davvero sembra che la situazione sia nettamente migliorata”. “Il combinato disposto del crollo dei positivi, dell’aumento molto significativo dei guariti e degli effetti benefici derivanti dai vaccini ci fanno sperare che la difficoltà più grande e preoccupante legata alla pandemia sia alle spalle”, sostiene il sindaco, nel far presente che “l’altro vero, grande, segnale da sottolineare, quello più importante, sia che non ci sono ricoverati all’ospedale”. “Il quadro che abbiamo di fronte – evidenzia il sindaco - ci fa ben sperare per il futuro, per cui ci possiamo aspettare un’estate non solo da campioni d’Europa, ma anche con la necessaria serenità che viene dai numeri e alle situazioni favorevoli di oggi, seppur abbiamo imparato che con il Covid-19 non si possono fare previsioni certe”. “Dobbiamo pensare a vaccinarci, per il bene nostro, dei nostri cari e degli altri”, afferma Bacchetta, rimarcando che “la vaccinazione è una garanzia assoluta e per fortuna la campagna vaccinale sta proseguendo in maniera intensa, con molte seconde dosi che vengono somministrate in questo momento anche nella nostra città”.  

_____________________________________________________________________

Covid-19, sindaco Bacchetta: “ieri un guarito e nessun nuovo positivo: in tutto sono otto i contagiati a Città di Castello, dove non abbiamo alcun caso di variante Delta”.

 

“I dati di ieri ci parlano di un guarito e di nessun nuovo positivo al Covid-19, per cui sono otto in totale le persone contagiate a Città di Castello, dove a oggi non abbiamo alcun caso di variante Delta”. E’ quanto dichiara il sindaco Luciano Bacchetta per “tranquillizzare i tifernati rispetto a voci che stanno circolando circa la presunta presenza nel nostro territorio di questa variante particolarmente insidiosa, che oggi non c’è e auguriamoci  non arrivi”. “Dobbiamo per questo continuare a maggior ragione a essere prudenti, a rispettare le distanze, ad avere le accortezze necessarie”, ammonisce il primo cittadino, nell’auspicare che “la campagna vaccinale continui in maniera spedita, portando il numero maggiore di cittadini a completare il ciclo di somministrazioni dei sieri anti-Covid”. “Colgo l’occasione, e lo faccio con grande piacere, per salutare il mio grande amico Gianluca Canali, un ragazzo tifernate fantastico che lavora a Madrid per un’azienda altotiberina, che ho incontrato al suo ritorno in città dopo un anno a causa delle restrizioni per il contenimento del Covid-19”, sottolinea Bacchetta, aggiungendo: “mi ha detto che le nostre comunicazioni quotidiane gli hanno fatto molta compagnia nel corso di questo anno lontano da Città di Castello, di cui è innamorato, e l’augurio è che possa tornare presto, perché vorrà dire che il Covid non ci sarà più o comunque non sarà pericoloso”.  

_____________________________________________________________________________________

Covid-19, sindaco Bacchetta: “Dieci i positivi al Covid a Città di Castello, senza alcun nuovo caso e alcun ricovero in ospedale: c’è da essere ottimisti, ma anche attenti, perché non dobbiamo pensare che sia tutto finito”.

“Da tempo abbiamo una situazione molto migliore di qualche settimana e di qualche mese fa, che si conferma anche con i dati di ieri, visto che attualmente sono dieci i positivi al Covid-19 a Città di Castello, senza alcun nuovo caso e senza alcun ricoverato in ospedale”. Lo dichiara il sindaco Luciano Bacchetta, nel rinnovare l’invito a “non interpretare in maniera superficiale quanto sta accadendo, perché anche l’anno scorso di questi tempi avevamo dati simili, c’era la convinzione molto diffusa che il Covid-19 fosse stato sconfitto, poi sappiamo com’è andata in autunno con la ripresa dei contagi”. “Dobbiamo certamente dare un messaggio di ottimismo, perché i casi di positività sono pochi e in costante decrescita, ma forti dell’esperienza del 2020 non dobbiamo pensare che sia tutto finito e dobbiamo continuare a essere molto attenti”, ha chiarito Bacchetta, che ha aggiunto: “l’euforia di questo periodo è comprensibile, umanamente ci sta tutta perché dopo mesi di restrizioni c’è bisogno di libertà, di riscoprire i rapporti umani, di tornare alla vita pre-Covid, ma dobbiamo essere consapevoli che la carta decisiva sarà la vaccinazione di massa dei cittadini”. Intervenendo alla conferenza stampa indetta dall’Usl Umbria 1 per la presentazione del nuovo direttore di struttura complessa di Anestesia e Rianimazione Stefano Martinelli, il primo cittadino ha sottolineato stamattina “la doppia soddisfazione per il segnale di ripartenza post-Covid che arriva dalla nomina del responsabile di un reparto strategico dell’ospedale di Città di Castello e per la scelta caduta su un caro amico, un coetaneo a cui mi lega la comune frequentazione scolastica”. “L’incarico a Stefano Martinelli, un tifernate doc, è un bel segnale anche ai professionisti della nostra città”, ha puntualizzato Bacchetta. Il sindaco ha quindi espresso il proprio apprezzamento anche per la conferma a direttore del Distretto Alto Tevere dell’Usl Umbria 1 di Daniela Felicioni. “Con il Distretto abbiamo lavorato molto bene in questi lunghi e difficili mesi, ci sono stati scambi di opinioni e collaborazione costanti, nel contesto di un lavoro di cui possiamo essere soddisfatti, perché ci ha portato anche ad aprire due centri vaccinali al Cva di Trestina e nella palestra dell’istituto Ippolito Salviani, strutture che pongono Città di Castello all’avanguardia in Umbria nella vaccinazione anti-Covid fondamentale per combattere la pandemia”.

____________________________________________________________________________________________

“Ieri a Città di Castello nessun nuovo positivo al Covid-19 ed 1 guarito. Scendono a le 10 le persone in isolamento contumaciale”. Lo rende noto il sindaco Luciano Bacchetta, mettendo in evidenza “la tendenza positiva dei dati, una tendenza da giorni favorevole. Ora più che mai però – dice il sindaco – non bisogna abbassare la guardia e proseguire con la vaccinazione di massa. A tale proposito voglio ringraziare a nome di tutte i cittadini, gli operatori sanitari, che a vari livelli da mesi sono impegnati senza sosta nei punti vaccinali del territorio. Il loro lavoro è fondamentale”. “In una fase favorevole come quella che stiamo attraversando da giorni, a Città di Castello come in Umbria e nel resto della Penisola, dobbiamo però mandare ancora un doveroso messaggio di cautela, invitando tutti a rispettare tutte le prescrizioni”, conclude il sindaco Bacchetta.

 


Condividi